PRENDI AL VOLO LA VITA 2016

Cos’è “Prendi al volo la vita“?

‪#‎PrendiAlVoloLaVita2016‬ è un concerto, dove le poesie di Luana Gorza diventeranno musica e danza.

Un viaggio tra musica, teatro, danza, cinema e poesia volto sia a comunicare il significato del tempo, sia a sensibilizzare su una malattia tanto rara quanto devastante…la SLA.

Gli artisti si susseguiranno sul palco e sconfineranno cercando di portare lo spettatore ad uscire dal teatro con voglia di osare per cambiare….

Quando?

Sabato 22 ottobre 2016 al Teatro Comunale di Belluno dalle ore 21.00

Dove acquistare i biglietti?

Valacchi 1903
Piazza dei Martiri, 51
Belluno (BL)
0437/940182

Libreria Agorà
Via Garibaldi, 8
Feltre (BL)
0439/83487

Ortofrutta Edicola VENDRAMI
Via Roma, 21
Santa Giustina (BL)
0437/858539

Cartoleria Tempietto
Via Tempietto, 3
Mel (BL)
0437/752148


 

Ecco gli artisti presenti alla serata:

 

Giorgia Sonego

attri­ce per passione. Si è­ formata all’interno ­dell’Associazione Tea­trale Lavori in Corso­ di Pieve di Cadore di­ cui è socia fondatri­ce e presidente. Negl­i anni ha partecipato­ a seminari con diver­si maestri dell’arte ­teatrale. Si occupa d­i laboratori per bamb­ini. Ha partecipato a­l film Storia del tempo inut­ile ispirato all’omonimo­ romanzo di Luana Gor­za, nel ruolo di Mari­anna. L’Associazione Lavori in Corso­ nasce nel 1998 e  pr­oduce spettacoli per ­adulti e ragazzi spaz­iando il repertorio d­a commedie classiche ­a spettacoli con tema­tiche sociali.

Roberto Ferrazzi

cantautore. Suona con un trio di amici musicisti e presenta due inediti composti da lui su parole delle poesie di luana e due canzoni conosciute,più un brano di battisti con alvise bortolini. Ha suonato con tanti musicisti prevalentemente brani di cantautori italiani e brani della west coast.

Coro Vocincanto

Il coro femminile Vocincanto nasce a Feltre nel 2004, ed è diretto da Francesco Lorenzo Luciani. Il repertorio è molto eterogeneo e spazia dalla musica sacra, sia antica che moderna, a quella profana, ispirata alla tradizione popolare o alla musica leggera. Nato come coro amatoriale, il gruppo ha nel tempo affinato le proprie capacità, partecipando a numerose rassegne provinciali eed esibendosi in varie località italiane. L’amore per il canto e l’entusiasmo nel trasmettere emozioni, inducono il coro ad impegnarsi anche in ambito sociale, animando funzioni relisgiose, occasioni conviviali e di incontro.

D.N.A. quartetto

Nelso Salton basso, Nello dal Pont batteria, Andrea Dittura tastiere, Diego D’alberto voce.

Il progetto DNA nasce nel 2015 per proporre una nuova formula di ascolto di brani presi dalla musica rock & pop. Il trio accompagna con sonorità jazz la voce di Diego che spazia fra carica e leggerezza. Ogni serata è diversa per repertorio e per il suo tratto più caratteristico: l’improvvisazione.
In questa edizione si presentano in tandem con Roberto Ferrazzi.

Autumn Rose

Giampietro Luciani basso, Fabrizio Tamburlin batteria, Riccardo Drigo tastiere, Franco Zimbetti chitarra, Diego d’Alberto voce

Autumn Rose è un gruppo eterogeneo di musicisti di diversa estrazione legati dal progetto di questo concerto. Il gruppo si è formato spontaneamente e comprende componenti di vari altri gruppi presenti nella scorsa edizione.
Il nome del gruppo si ispira alla raccolta di poesie “rosa d’autunno” di Luana Gorza .
A questo progetto prende parte anche il coro di voci femminili “vocincanto” diretto dal Maestro Lorenzo Luciani.

 

Alvise Bortolini

Cantautore, scrive al pianoforte. Ha all’attivo 6 cd “A cento metri dal mondo”, “Penso e vivo “, “Sogni da occidente”, “L’ultima gioventù “,  “Perdue”,  “Mi ritrovo in te”, all’interno come piccolo cameo “Dopo di te” canzone scritta con Ron.

Il nuovo album “Storia di un pensiero nascosto “. La vita pensata é il filo conduttore di questo nuovo lavoro di Alvise Bortolini.

I musicisti: una vera famiglia musicale e un progetto vissuto con lo spirito delle Band anni ’70 dove oltre alla musica si condivide un bel pezzo di strada e di vita assieme.

Daniele Martin: preproduzione, piano e tastiere
Vanja Arione: basso
Aldo Pellegrini: chitarra
Simone Gerardo: batteria
Valentina De Rosa: voce solista e cori
Gabriele Comeglio: sax
Alessandro Giampieri: fonico e chitarra

Registrato presso lo studio Angelo di Ron a Garlasco, luogo magico per tutta la meravigliosa musica che ha già contenuto.

Due singoli in uscita:
“Mio pensiero profondo” e “Agata” che ha anche un video.

 

Paolo Fornasier

Nato a Belluno il 29/09/1992, già dall’età di 2 – 3 anni, evidenzia spiccate doti di intonazione, senso ritmico e creatività musicale ed un grande interesse per il mondo dei suoni che lo porta a creare da subito composizioni proprie. A sette anni, inizia lo studio del pianoforte con la maestra Lorena Iop.

PUBBLICAZIONI E LAVORI

All’età di dodici anni compone, e successivamente esegue anche dal vivo, la colonna sonora delle fiabe del libro “L’ippopotamo dalla pelle sottile e i suoi amici”, dell’autrice Beatrice Da Vià, pubblicato, con cd allegato, nell’ottobre 2005 dal Circolo Cultura e Stampa di Belluno.

2010: incide il disco per piano solo “Ritmo di idee” che raccoglie alcune sue composizioni per pianoforte.
2012 – 2013: esce il suo secondo disco “Proemio”, con brani pluri-strumentali, orchestrali, sinfonici, “da film”, e moderni, con sfumature jazz, blues, rock e molto altro, composti, arrangiati, suonati e registrati interamente da lui con piano elettrico e computer, senza l’ausilio di tracce pre-registrate.
Realizza la colonna sonora del film “Abisso” , edito dall’associazione ‘BellunoCiak’ e dal regista F.Fontana.  Alcune sue composizioni vengono usate per musicare video dello studio di architettura e design ‘ImagoDesign’ (TV), e viene spesso richiesto per sviluppare arrangiamenti di canzoni inedite o per comporne la parte musicale.  Compone inoltre la colonna sonora del cortometraggio “Se Son Rose…”, di A.Padovani.
Nel 2014 ri-arrangia per una trasmissione radiofonica i brani della commedia ‘Barefoot in the park’ di Neil Simon. Realizza la colonna sonora del cortometraggio “La Bicicletta Rubata”, di A.Padovani.
2015: realizza la colonna sonora del film “Storia Del Tempo Inutile”,  prodotto da Belluno Ciak e diretto da Franco Fontana. Lavora inoltre a svariate colonne sonore di cortometraggi, tra cui “Buono Per Gli Occhi”, di A. D’Onghia (premiato e nominato in numerosi concorsi), G!ulia, di N. De Bon, o di video realizzati da “Associazione Bellunesi Nel Mondo”, o “Associazione Cucchini ONLUS”.
2016: inizia a lavorare alla colonna sonora di un film-documentario sull’Alta Via N°7, che verrà proposto ai maggiori festival nazionali ed internazionali dedicati.
Realizza spesso colonne sonore per giovani registi bellunesi,  per documentari, corti e lungometraggi, e collabora come compositore musicale di vari cortometraggi e documentari realizzati dalla Civica Scuola di Cinema di Milano.
Ha da poco iniziato a collaborare anche come compositore per video pubblicitari sempre tra Milano e il Veneto.
Viene chiamato frequentemente ad animare eventi con improvvisazioni al pianoforte e intrattenimento musicale che spazia dal jazz alla musica classica.

Michele Firpo

Nasce a Genova il 12 giugno 1965.
Dal 1982, complici alcuni insegnanti del Liceo Artistico “Paul Klee” che frequenta, prende parte ad un laboratorio di teatro e da allora non riesce più a farne a meno, frequenta la scuola di teatro “Corte de Miracoli” e innumerevoli stage e laboratori nel corso degli anni.
Dal 1993 collabora come attore e scenotecnico con la compagnia teatrale “I Carogge” sino al 2000
anno in cui si trasferisce a Belluno dove entra a far parte dell’Associazione Culturale “Bretelle Lasche”, con la quale collabora tutt’oggi come attore, scenotecnico e occasionalmente conduttore di laboratori.
Ha partecipato al film “Storia del tempo inutile” ispirato all’omonimo romanzo di Luana Gorza, nel ruolo del marito Luca.